La necessità dell’Incontro. Imprese italiani e lavoratori migranti

La necessità dell’incontro. Imprese italiane e lavoratori migranti (2007) from filippo tantillo on Vimeo.

Nel 2006 l’Istituto di ricerca per il quale lavoro, l’Isfol, ha promosso un’indagine su “La forza lavoro non comunitaria: temi e questioni emergenti”, e di un video, ad essa collegato.
L’obiettivo specifico del video è quello di proporre alla riflessione di un pubblico composto prevalentemente di operatori ed osservatori qualificati i temi più rilevanti che riguardano il rapporto fra lavoratori stranieri regolari e imprese nel nostro paese, svincolando il dibattito dai temi tradizionali (ad esempio binomio regolarità/clandestinità).
Il video contiene anche una proposta di comunicazione pubblica intesa non come semplice promozione di attività o servizi, ma in grado di costruire “comunità” intorno alla individuazione dei problemi e alla condivisione dei punti di vista.

Il film si articola in capitoli, la cui struttura è costruita nella fase di montaggio, e dura circa 20 minuti. Dopo una breve introduzione del tema, che dà la misura della presenza dei lavoratori stranieri nel sistema produttivo italiano, vengono affrontati in rapida sequenza i percorsi individuali e d’impresa, i motivi dell’incontro fra impresa e lavoratori stranieri (Capitolo I: Per necessità e per scelta), i percorsi, le circostanze gli strumenti che hanno favorito questo incontro (Capitolo II: Cercarsi, trovarsi) infine le difficoltà comuni ad imprese e lavoratori e le opportunità legate al vivere e lavorare insieme (capitolo III: Le dinamiche dell’incontro).
Il numero di interviste fatte è complessivamente di 17, tra cui 7 ad imprenditori, 8 a lavoratori, 2 a testimoni privilegiati. Le interviste sono state svolte a Padova, Bergamo, Roma e Battipaglia (Salerno)

La necessità dell’incontro. Imprese italiani e lavoratori migranti
di Filippo Tantillo e Sara Pozzoli
durata 21′
Isfol 2008

Questa voce è stata pubblicata in my videos. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.